Politica

Salvini contro tutti: nessun governo con il Pd e attacco a Di Maio

di  Redazione  -  16 Aprile 2018

“Io dialogo con tutti, ma l’unico punto fermo è che con il Pd non si può fare nulla”. Così Matteo Salvini respinge al mittente la proposta del neotesserato Dem Calenda.

Il leader del Carroccio ha replicato a stretto giro al ministro uscente dello Sviluppo economico, Carlo Calenda, che si era espresso a favore di un coinvolgimento del Partito democratico nella formazione del nuovo esecutivo.

“Un governo con chi ha approvato la Fornero o vuole gli immigrati che cosa potrebbe fare?” è stata la domanda retorica del numero uno leghista con la quale ha spento gli entusiasmi del primo partito del centrosinistra.

Salvini, contro tutti

Ma Salvini ne ha per tutti e lancia la stoccata anche al Movimento 5 Stelle: “Quello che Di Maio giudica un danno, cioè il centrodestra unito, è quello che gli elettori hanno premiato con il voto il 4 marzo: chiedo al M5s di avere rispetto per gli elettori. Come io dico che non esistono partiti pericolosi o elettori pericolosi chiedo che tutti gli altri facciano lo stesso”.

“Leggo di ammucchiate, di governo di tutti che a noi non va bene – aggiunge Salvini -. Se tutti la smettessero di litigare e avessero il nostro senso di responsabilità si potrebbe partire”.

“Ogni voto conta: noi pensiamo che da queste regionali possa venire un segnale nazionale di chiarezza e di cambiamento”, sottolinea Salvini.