Politica

Elezioni comunali a Roma, da Salvini nuovo stop
a Bertolaso: “Ha fatto troppe uscite infelici”

di  Redazione  -  22 Febbraio 2016

“Se devo prendermi del rompiscatole, benissimo: prendo e porto a casa. Ma io lavoro per ricostruire il centrodestra. E la condizione indispensabile per farlo è la chiarezza: il progetto di Bertolaso non è né chiaro né condiviso”. Lo dice Matteo Salvini, segretario della Lega nord, in una intervista al Corriere della Sera, a proposito delle elezioni comunali a Roma.

“Per vincere – prosegue – bisogna che il centrodestra trasmetta messaggi chiarissimi. Il problema, con Bertolaso, è un po’ quello. Bertolaso si è lanciato in elogi su Rutelli, su Giachetti, ha detto che se non fosse candidato lui voterebbe il piddì, e i rom poverini…Un’uscita infelice ci può stare, se le uscite infelici diventano una serie, qualche dubbio viene. Anche perché, di certo, Bertolaso non è uno sprovveduto. Io non ho mai bocciato nessuna candidatura se non quelle improponibili. Però, la sinistra che piace a Bertolaso è quella che ha lasciato Roma in condizioni terrificanti. Per giunta, accumulando un debito di 13 miliardi. Una cosa inimmaginabile. Se è questo che piace a Bertolaso… Diciamo che ci prendiamo tutti una pausa di riflessione: una settimana in più e qualche migliaio di pareri dei romani non faranno certo male”.

CONTINUA A LEGGERE ITALIAORA