Politica

Berlusconi scarica Salvini: «A Francesca Pascale non piace»

di  redazione  -  20 Settembre 2019

Berlusconi scarica Salvini: «A Francesca Pascale non piace»

Francesca Pascale non tollera Matteo Salvini: a rivelarlo sarebbe stato il compagno della Pascale, il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi, durante un pranzo con i big del suo partito, durante il quale si è discusso delle strategie da adottare in futuro, inclusa l’alleanza con la Lega.

L’ex premier, infatti, sa di non potersi smarcare totalmente dal leader del Carroccio, ma, allo stesso tempo, è consapevole che l’alleanza con la Lega potrebbe mettere la parola fine a Forza Italia.

Ecco perché il Cavaliere non ha nessuna intenzione di sostenere il referendum per il maggioritario che Matteo Salvini avrebbe voluto promuovere entro il 30 settembre per votarlo, poi, in primavera.

Le ultime notizie sul governo

In un ristorante di Strasburgo, Berlusconi, neo eurodeputato, dunque, nella giornata di giovedì 19 settembre si è confrontato con alcuni dei big di Forza Italia, tra cui Antonio Tajani e Fulvio Martusciello.

Secondo un’indiscrezione de La Repubblica, Berlusconi avrebbe detto ai suoi che il maggioritario non fa bene al partito e che il proporzionale, la legge elettorale che Pd e M5S vorrebbero approvare nel corso della legislatura corrente, è sicuramente il sistema ideale per Forza Italia, che ormai i sondaggi danno sotto il 10 per cento.

“È ovvio – rivela Berlusconi – che con la Lega dobbiamo restare alleati. Perché il centrodestra unito vince”. Anche se, sottolinea il Cavaliere, “Con la Lega siamo diversi in tutto, loro sovranisti e noi no, loro anti europei e noi no”.

Poi lo sfogo: “Ho un problema in casa. Quella cosa lì la pensa anche la mia compagna (Francesca Pascale), lei non sopporta Salvini. Dice che è il male. E che io non posso abbracciarlo, politicamente s’intende, eh” è il virgolettato proposto dal quotidiano.

Anche su Renzi, Berlusconi sembra avere le idee chiare: “Renzi non è e non sarà mai mio erede in politica. E state certi che da noi non prenderà nemmeno un parlamentare, fatta eccezione per quella signora che non è mai stata realmente con noi” riferendosi a Donatella Conzatti, la senatrice di Forza Italia che è passata a Italia Viva di Renzi.