Italia

Bancomat, occhio agli skinner
La truffa impazza in Italia

di  A. Yari Siporso  -  5 Luglio 2016

L’allarme è stato lanciato dalla Polizia di Stato attraverso il propri canale Facebook “Una vita da social” e punta a mettere in guardia i cittadini dalla truffa che rischia di prosciugare il conto in banca e i risparmi faticosamente guadagnati
“Come ogni estate sopratutto nelle località turistiche aumentano i prelievi di contante al bancomat – ricordano sul web le forze dell’ordine, spiegando che in questo periodo – aumentano i tentativi di clonazione di carte e codici attraverso gli skimmer.  Proprio ieri 4 luglio 2016 – altri due  lettori dei dati di bancomat e carte di credito messi dai truffatori per rubare le informazioni e i codici pin dei clienti sono stati scoperti dalle forze dell’ordine in centro storico a Venezia dove si contano 7 casi negli ultimi pochi giorni.

Ma la città lagunare è solo un esempio di ci che accade ormai in tutte le città, turistiche e non, ad opera di malintenzionati truffatori. Domenica, spiega la polizia sul canale virtuale, è’ stato pizzicato un cittadino bulgaro che stava installando nello sportello di un’ agenzia di un istituto questo tastierino, del tutto simile a quello dei normali atm bancari: identificato e denunciato a piede libero per installazione di apparecchiature atte ad intercettare comunicazioni informatiche,  l’uomo è stato fermato sulla base dell’articolo 617 del codice penale che prevede in caso di condanna una pena che varia da un minimo di un anno a un massimo di quattro anni di reclusione.
Il consigli odelle forze dell’ordine è di prestare massima attenzione quando si preleva soprattutto negli orari di chiusura di banche e uffici postali. In caso di sospetti è bene avvisare prontamente le forze dell’ordine o il proprio istituto bancario.