CHIUDI
TEMI PRINCIPALI
lunedì, 16 luglio 2018

Papa Francesco compie oggi 5 anni di Pontificato. Era il 13 marzo 2013 quando Bergoglio divenne Vescovo di Roma e stupì il mondo con la sua semplicità. Si presentò a una gremita piazza San Pietro con un dolcissimo buonasera e chiese a tutti i fedeli di pregare insieme a lui per il suo predecessore, il Vescovo emerito Joseph Ratzinger.

In tanti hanno fatto gli auguri a quello che alcuni hanno definito il Papa rivoluzionario per il suo stare vicino ai poveri.

Tra i tanti commenti, una lettera di Benedetto XVI è tra le manifestazioni più significative

“Plaudo a questa iniziativa che vuole opporsi e reagire allo stolto pregiudizio per cui Papa Francesco sarebbe solo un uomo pratico privo di particolare formazione teologica o filosofica, mentre io sarei stato unicamente un teorico della teologia che poco avrebbe capito della vita concreta di un cristiano di oggi”. Così in una lettera per il quinto anno di pontificato di Bergoglio resa nota a margine di un incontro dal Prefetto della Segreteria per la Comunicazione, mons. Dario Viganò, il Pontefice emerito tende un abbraccio al Papa argentino,.

I volumi della collana “La Teologia di Papa Francesco” presentati oggi “mostrano a ragione che Papa Francesco è un uomo di profonda formazione filosofica e teologica e aiutano perciò a vedere la continuità interiore tra i due pontificati, pur con tutte le differenze di stile e di temperamento”, dice nel messaggio il suo predecessore tedesco.