ECONOMIA

il  1 dicembre 16:38

Nuova rottamazione: cambia la data, occhio alla scadenza

La nuova rottamazione delle cartelle esattoriali di fatto riguarderà tutti i ruoli degli ultimi 17 anni. Sarebbe questa una delle novità inserite nel dl Fisco su cui sarà posta la fiducia a partire da domani. Attenzione però alla scadenza.

Rottamazione, attenzione alla scadenza

Un’altra novità imporatnte riguarda la scadenza per la vecchia rottamazione. Bisogna fare il versamento entro e non oltre il 7 dicembre. Sette giorni in più rispetto alla scadenza inziale prevista per il 30 novembre.

Uno dei punti fondamentali riguarda l’estensione temporale della rottamazione. Tutti ruoli tra il 2000 e il 2017 potranno essere rottamati.

E così si ha un’estensione della platea ma ci saranno nuove scadenze. Infatti la scadenza per presentare la domanda di adesione viene fissata al 15 maggio 2018. Questo termine è valido anche per tutti i contribuenti che in passato avevano richiesto un pagamento in rate ma avevano saltato il pagamento.

I cedolini

Entro il 30 giugno 2018 riceveranno i cedolini per il pagamento di tutte le rate saltate e dovranno poi saldare il pagamento finale entro il 31 luglio. Le rate invece per chi aderisce alla nuova sanatoria saranno cinque declinate su luglio, settembre, ottobre e novembre 2018 con la quinta rata a febbraio 2019.

Se si sceglie di pagare l’intera rata a luglio 2019 di fatto non verranno applicati gli interessi legali.

Fonte: Msn