CHIUDI
TEMI PRINCIPALI
giovedì, 16 agosto 2018

Servizio militare obbligatorio di 8 mesi per tutti gli italiani. La novità in una proposta del leader della Lega – Matteo Salvini – che vorrebbe reintrodurla anche per rispondere alla violenza sulle strade italiane.

“Sì, penso che di fronte a rigurgiti razzisti e alla minaccia del terrorismo un esercito di leva sia meglio per la democrazia”, le parole del numero uno leghista. Sesi tratta della solita promessa elettorale o di un impegno reale lo si capirà con il tempo, ma non è la prima volta che il leader del Carroccio parla così. “Non credo nel solo servizio civile perché se uno vuole oggi ha mille possibilità – ha affermato ancora Salvini – quindi meglio un obbligo per ragazzi e ragazze di 6-8 mesi che potranno scegliere se farlo civile o militare. Molti Stati che hanno scelto di disarmo ora stanno tornando sui propri passi”.

Salvini copia la Francia, costi altissimi

Il realtà Salvini ha copiato l’idea del presidente Francese Macron che vorrebbe una leva nazionale di un mese per preparare i proprio ragazzzi.

Ma come per tutte le promesse il problema sono i  costi : 2-3 miliardi di euro all’anno la spesa prevista dai nostri cugini transalpini. Molto più alta quella italiana (che durerebbe 8 mesi).

In Europa pochissime nazioni hanno ancora questo retaggio del passato, ma anche a livello continentale si sta discutendo di un servizio militare europeo unificato. Staremo a vedere.