LIFE STYLE

il  9 novembre 15:27

Meteo. L’inverno gelido piomba sull’Italia. ECCO DA QUANDO

Tempo di nuovo in peggioramento, con la perturbazione numero 2 di novembre che porterà già le prime piogge al Nord e in Sardegna, coinvolgendo soprattutto a fine giornata le regioni tirreniche e la Sicilia, con possibili fenomeni forti nella notte in Campania e nell’isola. Venerdì fase molto instabile, con rovesci e temporali localmente anche forti tra Calabria e Sicilia. Precipitazioni già più scarse ma ancora possibili nel resto del Sud, in Sardegna e sul medio Adriatico. La giornata di sabato, fatto salvo per gli ultimi rovesci all’estremo Sud e deboli nevicate sui rilievi della Val d’Aosta, trascorrerà con tempo complessivamente discretoDomenica una nuova perturbazione si avvicinerà al Nord, portando un peggioramento a fine giornata. L’aria fredda ad essa associata darà luogo poi a un vortice di bassa pressione, che sarà responsabile tra lunedì e martedì di una fase di tempo invernale, caratterizzata da forti venti e da precipitazioni anche intense, con nevicate anche fino a quote collinari in Appennino.

Previsioni meteo per venerdì. Al Nord possibilità di qualche schiarita, più ampia al mattino. Tempo molto instabile su Sicilia e Calabria con piogge o rovesci sparsi, anche temporaleschi, e con possibili episodi di forte intensità tra l’est dell’Isola e la Calabria ionica. Locali rovesci e temporali anche nel nord della Sardegna e nel Salento, qualche isolato rovescio in Campania, piogge più deboli e isolate possibili anche sul medio-basso Adriatico e nel basso Lazio. Temperature minime in lieve calo al Nord, in rialzo al Centro-sud; massime in leggero rialzo al Nord-ovest e in Sardegna, in calo in Sicilia. Venti fino a moderati su Tirreno, Ionio e Isole.