CHIUDI
TEMI PRINCIPALI
sabato, 21 aprile 2018

Commozione sul web per Marielle Franco, assassinata brutalmente con il suo autista a Rio de Janeiro.

Il profilo Twitter della consigliera municipale, attivista per i diritti umani del popolo delle favelas è pieno di messaggi di cordoglio e su Facebook molti la citano come esempio della lotta contro le prevaricazioni della polizia e dell’esercito nel suo Paese.

L’uccisione di Marielle Franco commuove il web

Ad emozionare e indignare il web è quanto accaduto dopo che la stessa Franco aveva posto un quesito sulla piattaforma social: “Un altro omicidio di un ragazzo attribuibile alla polizia, Matheus Melo stava uscendo dalla chiesa. Quanti dovranno morire prima che la guerra finisca?”.

Il dispiacere è manifestato da ogni parte del pianeta. In molti sottolineano la guerra in corso alimentata dall’esercito, mandato dal presidente di centrodestra Michel Temer per controllare i quartieri poveri.

Il cordoglio social per l’omicidio dell’attivista

I sospetti di tanta gente comune sul web sono proprio rivolti alle forze dell’ordine brasiliane. Ma anche il presidente Temer si è espresso anche su Twitter: “Piango questo atto di codardia, seguo l’inchiesta per punire i responsabili”.

Il sindaco di Rio Marcel Crivella ha scritto non lasceremo che questo crimine resti impunito.