CHIUDI
TEMI PRINCIPALI
giovedì, 16 agosto 2018

Nuovo disegno di legge per un bonus da 150 euro per tutti coloro che hanno un figlio, anche grande, fino a 25 anni.

Il ddl in questione è in discussione alle Camere da ben 4 anni, ma solo quest’anno è stato assegnato alla commissione finanze del Senato per l’approvazione definitiva che potrebbe arrivare a breve, con l’arrivo della nuova legislatura.

 

A quanto ammonta il Bonus e chi lo può richiedere

Il Bonus figli prevede un bonifico di 150 euro per ogni figlio a carico fino ai 18 anni, mentre diminuisce a 100 euro per gli eredi dai 18 ai 25 anni che ancora non hanno trovato un lavoro. Ad averne diritto saranno tutti quei nuclei familiari che dichiarano un Isee che non superi i 50mila euro, praticamente una soglia altissima, dato che al momento i vari benefit esistenti prevedono un Isee inferiore a 25mila euro.

Requisiti

Ma comunque il Bonus verrà dato in maniera ridotta anche a chi ha un Isee superiore, senza limitazioni di reddito. Il benefit inoltre aumenta se si hanno più figli, quasi 5mila euro in più all’anno per ogni figlio dopo il primo e in questo caso il bonifico (di 100 euro) verrebbe versato fino al compimento del 26esimo anno di vita del nascituro.

La stategia

Questa strategia dovrebbe far sì che i costi sostenuti da una #famiglia per mantenere un figlio vengano di molto abbassati e non solo nei primi anni di vita del bambino, ma anche durante tutto l’arco adolescenziale e in parte anche da adulto. L’obiettivo è quello di incentivare gli italiani a fare più di un figlio. La spesa dello Stato per l’entrata in vigore di tale bonus dovrebbe essere di circa 23 miliardi di euro. #Bonus figli #Inps