CHIUDI
TEMI PRINCIPALI
giovedì, 19 luglio 2018

Assicurazioni auto online, scatta l’allarme. Non basta aver pagato il premio e aver ricevuto un tagliando (virtuale o meno) per essere a posto con gli obblighi di legge.

E’ stato infatti smascherato un altro sito internet non riconducibile a un intermediario assicurativo iscritto nel registro.

“Segnalata la promozione di polizze Rc auto aventi durata temporanea” tramite il sito www.BolognesiAssicurazioni.it “che riporta la denominazione di un intermediario. Tuttavia quest”ultimo ha dichiarato la propria totale estraneità alle attività svolte tramite esso” fa sapere l’Ivass.

 Assicurazioni auto, non basta avere pagato e ricevere il tagliando

A seguito delle verifiche, l’Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni “ha accertato che l’attività di intermediazione assicurativa svolta attraverso tale sito è irregolare e, conseguentemente, ne ha chiesto l’oscuramento alle Autorità competenti”.

Cosa devi fare

Tra le raccomandazioni pubblicate dalla AdnKronos, si ricorda di “adottare le opportune cautele nella sottoscrizione tramite internet di contratti assicurativi, soprattutto se di durata temporanea, verificando – prima della sottoscrizione dei contratti – che gli stessi siano emessi da imprese e tramite intermediari regolarmente autorizzati allo svolgimento dell’attività.

Come verificare

Per verificarne la regolarità basta consultare su www.ivass.it gli elenchi delle imprese italiane ed estere ammesse ad operare in Italia (elenchi generali ed elenco specifico per la Rc auto).

Controllare anche l’elenco degli avvisi relativi ai casi di contraffazione, società non autorizzate e siti non conformi alla disciplina sull’intermediazione.

Infine verificare il Registro unico degli intermediari assicurativi e l’Elenco degli intermediari dell’Unione europea.